JERMANN – WHERE DREAMS….. 2020 VENEZIA GIULIA IGT Magnum

225,00

Cantina JERMANN – Località Trussio Ruttars, 11A, 34070 Ruttars, Dolegna del Collio (GO)

1 disponibili

Descrizione

Paese: Italia

Regione: Friuli Venezia Giulia

Area di produzione: Dolegna del Collio (GO)

Formato: 1,5 lt.

Uve: Chardonnay 100%

Forma di allevamento: Guyot

Terreno: Marnoso arenario

Affinamento: in botti piccole da 300 litri di rovere francese.

Caratteristiche organolettiche:

  • Colore: Ha colore giallo paglierino risplendente.
  • Naso: All’olfatto esprime fascino e complessità con profumi di rara eleganza e raffinatezza. Prevalgono sentori esotici di frutta matura, burro fuso, vaniglia, pasticceria.
  • Palato: In bocca mantiene tutte le promesse dell’olfatto, le conferma e le impreziosisce con gentili sapori e sfumature aromatiche fresche e persistenti.

Abbinamento gastronomico: Pesci alla griglia e formaggi a pasta fermentata non stagionati.

Epoca di vendemmia: Settembre

Gradazione alcolica: 13,5 % Vol.

Temperatura di servizio:   10 – 12 °C 

Curiosità:

Dedicato all’album rock “The Joshua Tree” degli U2 uscito nel 1987 e in particolare alla canzone “Where the streets have no Name”.
Questo vino nasce con la vendemmia 1987 e nel corso degli anni il suo nome ha subito alcune variazioni. Il primo ciclo di nove anni con il nome “Where the Dreams have no end…”, aveva la particolarità di cambiare ogni annata il colore della capsula rifacendosi ai sette colori dell’iride più il bianco (che raffigura la luce) e il nero (l’oscurità) presenti sull’etichetta, cominciando dal bianco in senso antiorario. Sono, inoltre, raffigurate le quattro fasi lunari.

Nel 1996 diventa “Were Dreams, now it is just wine!”, per altri sette anni, con la capsula blu sulla quale è stilizzata la cometa Hale-Bopp, presente al tramonto sin da quell’anno.
Infine nel 2003 ritorniamo un po’ all’origine con: “W…. Dreams … ……”, aggiungendo, sotto, l’anno del raccolto e disegnando Marte (mio pianeta guida) sulla capsula. Proprio nel 2003, il 25 dicembre la sonda spaziale europea Mars Express è atterrata su Marte, pianeta mai così vicino alla terra da 60.000 anni. I puntini da noi vengono interpretati in “Where Dreams can happen” ma ognuno può trarne diverse ispirazioni.

Con la vendemmia 2011 in occasione della 25a annata abbiamo deciso di tapparlo esclusivamente a vite. È un percorso obbligato: la tappatura a vite proprio nei vini importanti, garantisce la qualità che creiamo giorno per giorno in vigna e poi in cantina.
Curiosità: L’etichetta del “Where the Dreams have no end…” è stata utilizzata nel film di gran successo “The Parent Trap” della Walt Disney, commedia del 1998 diretta da Nancy Meyers e interpretata da Natasha Richardson, Dennis Quaid e Lindsay Lohan (gemelle).

Cenni della 4a edizione W…. Dreams …. .. …:

Dopo 9 anni + 1, con l’annata 2013 inizia una nuova edizione del “W…. Dreams …………” Stampando questa nuova etichetta, molto simile alla prima, il giovedì 4 dicembre 2014 si è verificata “la solita coincidenza: 4 12 14 data palindroma e il 4 come 4a edizione del “W….Dreams…………”. Con il 2013 ricordiamo anche un importante evento astrale: la Ison (cometa di Natale) annunciata e poi bruciatasi il 28 novembre 2013 passando troppo vicina al sole e una seconda cometa prevista anch’essa e in seguito disintegratasi. Questo passaggio di comete è stato raffigurato sulla capsula. Da ricordare anche il primo atterraggio nella storia dell’uomo di una sonda spaziale la Philae di Rosetta su una cometa: 67P/Churyumov-Gerasimenko il 12 novembre 2014.

p.s.: L’etichetta 2013 è stata presentata in anteprima sabato 13 dicembre 2014 il giorno di S. Lucia, con una bella degustazione alla cieca con 12 vini bianchi e 43 presenze (4+3=7) numero dell’anno!!
Al commiato di fine giornata Sylvio dice: è bello sognare, però condividere i sogni con qualcuno è ancora più bello: ALL …… WITH YOU

Prima annata prodotta: 1987

Riconoscimenti: Bibenda (AIS) 5 grappoli / James suckling 95/100