DOMAINE PASCAL JOLIVET – BLANC FUMÉ 2022 Appellation pouilly-fumé contrôlée

75,00

Maison Pascal Jolivet – Chemin de Chavignol – 18300 SANCERRE

6 disponibili

Descrizione

PAESE: Francia

REGIONE: Loira

FORMATO: 0,750 lt.

VITIGNO: 100% Sauvignon blanc

TERRENO: Miscela di 50% calcare, 30% selce e 20% argilla-calcare. Tracy sur Loire e Boisgibault.

VIGNETI: Situati nei paesi di Sancerre e Pouilly Fumé sono caratterizzati da suoli calcarei, argillo calcarei e silicei. Il calcare apporta mineralità e finezza, la componente argillo-calcarea frutto e complessità, la pietra silicea struttura e mineralità.

VINIFICAZIONE: Ogni acino viene selezionato al ricevimento della vendemmia, lavoriamo per gravità in modo da rispettare il circuito naturale della vinificazione. Eseguiamo una pressatura leggera e manteniamo solo le gocce e i succhi del torsolo della pressa. I mosti vengono decantati a freddo, senza l’utilizzo di enzimi.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE: Il colore del Pouilly Fumè Pascal Jolivet si percepisce già nella sua bottiglia trasparente: un giallo paglierino molto carico e denso. Al naso arrivano intensi echi di frutta, su tutti pesca e pera, con degli intriganti intrecci di arancia. Al sorso è preciso, quasi didattico nella sua assenza di sbavature. La bocca viene accarezzata dalla morbidezza che rivela una lunga e persistente freschezza, che lo rende ben strutturato e guidato anche da una buona sapidità. Un vino nudo, che arriva diretto e colpisce nella sua complessa semplicità, che è in grado di sostenere anche portate in tavola piuttosto elaborate: tutti i piatti a base uova, formaggi non stagionati, carni bianche e verdure. Di scelta ce n’è!

ABBINAMENTO: Crostacei, pesce, carni bianche.

ALCOOL:  13,5 % Vol.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 10 °C

TEMPO DI CONSERVAZIONE: 10 anni

CURIOSITÀ: La famiglia Jolivet entra nel mondo del vino nel 1926, data di creazione della Société de négoce Jolivet et fils, Louis Jolivet e Lucien Jolivet si erano fino ad allora succeduti come cantinieri dello Château de Tracy. Louis e Lucien hanno effettuato la loro selezione, acquistato sfuso, imbottigliato e commercializzato i loro vini nella regione di Sancerre. Jacques Jolivet, figlio di Lucien, ha sviluppato questa attività creando una struttura di distribuzione di bevande. Il vino è per lui una passione e consiglia a suo figlio Pascal di diventare, all’età di 22 anni, agente della famosa casa di champagne Pommery che rappresenta ancora oggi. Jacques Jolivet acquisì nel 1983 una piccola azienda commerciale “Les Grands Vins du Val de Loire” e suggerì che il figlio maggiore Pascal, allora 25enne, ne assumesse la gestione. Gérard Boyer, chef tre stelle del ristorante “Les Crayères” di Reims (uno dei primissimi clienti e amici di Pascal), gli ha allora suggerito l’idea di proporre il suo nome per sviluppare il suo dominio e il suo marchio.

NOTE: Stile unico e tipico della casa. Vino maschile, complesso e ricco.